Prevenire un piede diabetico si può e la sua prevenzione si basa su un’attenta valutazione di alcuni aspetti:

  • Identificazione del piede diabetico
  • Ispezione periodica ed esame del piede
  • Educazione dei pazienti, familiari e sanitari
  • Plantari adeguati
  • Trattamento delle lesioni pre-ulcerative

Identificazione

Identificare un paziente a rischio di piede diabetico è importante per cominciare i trattamenti adeguati. La frequenza dei controlli dipende in genere dalla comparsa delle ulcerazioni e va valutata insieme al proprio medico. Prima si identifica il problema, prima si può cominciare il trattamento del piede diabetico.

Quando si visita un paziente è bene valutare lo stato di igiene del piede e l’uso di calzature adeguate. In seguito all’esame del piede, il paziente può essere assegnato ad una categoria di rischio: in genere se un paziente diabetico presenta una neuropatia periferica, lo specialista andrà ad indagare in anamnesi la presenza di storia di ulcere pregresse del piede o una pregressa amputazione arti inferiori, oltre alla presenza di deformità del piede.